Tutta la selezione dei nostri prodotti, raccontata olio per olio.

Oleocultura

Le nostre risposte alle domande più frequenti sul mondo dell’olio

L’olio italiano è di qualità superiore rispetto agli oli di provenienza estera?

NO

Il paese di origine delle olive non è sinonimo di qualità. L’olio è buono quando è prodotto come si deve e con materia prima di qualità, a prescindere da dove sono coltivate e trasformate le olive. La qualità del prodotto dipende quindi da un insieme di fattori che vanno dalla scelta delle olive, fino alla conservazione dell'olio da queste ricavato.

L’olio acquistato dai piccoli produttori locali è più genuino?

NO

In Italia è consuetudine diffusa quella di acquistare olio da piccoli produttori locali, quasi sempre da frantoi vicini alla zona di residenza. Rispetto agli oli acquistati sugli scaffali del supermercato, sottoposti a stringenti regolamentazioni per la certificazione di qualità e la sicurezza alimentare, per scegliere e acquistare da un produttore locale un buon olio Extra Vergine di oliva è dunque fondamentale conoscere tutta la filiera: origine, metodo di coltivazione, di trasformazione, fino all’imbottigliamento.

L’olio extravergine è adatto alle preparazioni in cucina?

L’olio Extra Vergine presenta una temperatura critica molto superiore rispetto a quella abitualmente utilizzata in cucina. Questa grande stabilità, superiore a quella della maggior parte degli altri oli, come quelli di semi, ne fa un olio particolarmente adatto per essere utilizzato anche per preparazioni lunghe o per fritture più sane e sicure.

Il nostro metodo

Vivi i momenti della produzione per scoprire cosa rende il nostro olio un prodotto unico.

La nostra storia

Una qualità fatta di vita, valori e tradizioni di una famiglia, la nostra.

Il racconto dell’olio

L’olio come risultato di un processo produttivo che parte dalla selezione.